studiotadiello Novembre 27, 2017 Nessun commento

Outdoor Training

L’Outdoor Training permette alla persona ed al gruppo di apprendere ed esprimersi in maniera dinamica fuori dalla formalità dell’aula.

L‘Outdoor Training diventa quindi una metodologia formativa full immersion in un ambiente non lavorativo dove viene evidenziato lo spirito di gruppo e la leadership.

od1 od2
 

Articolo visualizzato 288 volte

studiotadiello Luglio 19, 2016 Nessun commento

Parlare e Comunicare in pubblico

Saper parlare e comunicare in pubblico è essenziale in tutti i campi ed in moltissime occasioni. L’importanza di una buona comunicazione è alla base dell’arte di saper trasmettere i propri messaggi e convincere chi ci sta di fronte. Questo vuol dire perfezionare la propria immagine ed allo stesso tempo migliorare le nostre performances.

• Sviluppo delle capacità di comunicazione
• Migliorare l’efficacia comunicativa
• Elementi di comunicazione(contatto visivo, gestualità, portamento, voce)
• Superare la paura del pubblico
• Organizzare una presentazione
• Come strutturare un discorso
• Uso dei supporti visivi
• Presentazione persuasiva
• Amministrare le situazioni critiche
• Come rispondere alle domande
• Gestire le differenti tipologie di pubblico
• Role playing – simulazioni visive
Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC e videoproiettore Telecamera e televisore  Lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 325 volte

studiotadiello Luglio 12, 2016 Nessun commento

Call Center

La funzione del Call Center e del Centralinista sono d’importanza fondamentale per determinare un’eccellente immagine di noi, della nostra azienda ed un funzionale servizio al cliente. Migliorare le capacità comunicative e soddisfare le esigenze della clientela aiutano a risolvere situazioni a volte complesse e permettono d’instaurare buoni rapporti con gi altri.

• Attività del Call Center
• Il servizio al cliente
• L’immagine aziendale
• I fattori su cui cliente ci misura
• Gli elementi di comunicazione
• Le forme comunicative
• Valutazione della voce
• La scelta del tono di voce e del linguaggio
• Come migliorare la comunicazione personale
• Caratteristiche di una buona presentazione
• Formule di saluto
• Conduzione del colloquio telefonico
• Fare le domande giuste
• L’ascolto effettivo
• Piani di automiglioramento
• Role playing – simulazioni di chiamata
Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC, videoproiettore, telecamera, televisore e lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 44 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Motivare i collaboratori al cambiamento

Riuscire a trasmettere una forte motivazione ai collaboratori equivale ad avere un esercito imbattibile. C’è bisogno quindi di un cambiamento, ma molto spesso la trasformazione spaventa perchè si pensa a grandi passi da compiere che spesso vengono percepiti troppo impegnativi per noi.

Nel mondo dei cavalli sono i piccoli comportamenti ad avere grande peso ed un significato profondo. I cavalli come essere emotivi diventano un “laboratorio esperienziale ideale” perchè entrare nel recinto dove un essere diverso da noi ci osserva e interagisce con noi, è un’esperienza molto forte, che necessita di un reale cambiamento dei comportamenti. La metafora della relazione con il cavallo, permette di comprendere come anche piccoli cambiamenti nei nostri comportamenti, riescano ad influenzare gli altri, il contesto, la situazione. Riuscire ad entrare in comunicazione con un cavallo significa adattarsi allo stile comunicativo di un altro essere vivente e sviluppare la capacità di comprendere le altrui azioni ed emozioni per motivarlo verso un percorso di reale cambiamento.

• Cosa fare per motivare
• I fattori che creano motivazione
• Capire i bisogni del collaboratore
• Definire degli obiettivi
• Come ottenere massime performances
• Gestire le ricompense
• Cosa fare con i collaboratori demotivati
• Utilizzo dei rinforzi motivazionali
• Come realizzare un buon clima aziendale
• Utilizzo della psicologia comunicativa
• 10 consigli pratici per motivare
• Pratica di comunicazione e motivazione con il cavallo
L’esperienza non prevede la messa in sella dei partecipanti e nemmeno la conoscenza specifica del mondo equestre.

Le nozioni per svolgere semplici esercizi di contatto con questo meraviglioso animale verranno fornite durante l’intervento formativo.


Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00

Articolo visualizzato 343 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Call Center

La funzione del Call Center e del Centralinista sono d’importanza fondamentale per determinare un’eccellente immagine di noi, della nostra azienda ed un funzionale servizio al cliente. Migliorare le capacità comunicative e soddisfare le esigenze della clientela aiutano a risolvere situazioni a volte complesse e permettono d’instaurare buoni rapporti con gi altri.

• Attività del Call Center
• Il servizio al cliente
• L’immagine aziendale
• I fattori su cui cliente ci misura
• Gli elementi di comunicazione
• Le forme comunicative
• Valutazione della voce
• La scelta del tono di voce e del linguaggio
• Come migliorare la comunicazione personale
• Caratteristiche di una buona presentazione
• Formule di saluto
• Conduzione del colloquio telefonico
• Fare le domande giuste
• L’ascolto effettivo
• Piani di automiglioramento
• Role playing – simulazioni di chiamata
 

Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC, videoproiettore, telecamera, televisore e lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 311 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Soddisfazione e fidelizzazione del cliente

Vendere alle volte può essere facile ed alla portata di tutti, ma la vera fidelizzazione del cliente avviene quando c’è da gestire il post vendita. Solo in questo momento si può dire di aver soddisfatto veramente un cliente, ossia quando si riesce a risolvere un reclamo ed a trasformarlo in una opportunità. Accontentare un cliente non significa soddisfarlo.

• Elementi importanti per il cliente
• Tipologie di servizio alla clientela
• Capire le aspettative del cliente
• Come calcolare la soddisfazione
• Riconoscere i bisogni della clientela
• Quale è il cliente fedele?
• Conoscere i diritti del cliente
• Gestire in maniera efficace i reclami
• Perchè un cliente non si lamenta
• Misurare la soddisfazione della clientela
• Come affrontare i clienti insoddisfatti
• Superare i problemi emotivi
• Piani di automiglioramento
• Role playing – simulazioni di servizio post vendita
Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC, videoproiettore, telecamera, televisore e lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 416 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Customer Care

Il servizio al cliente è un fattore competitivo, e proprio per questo non va lasciato al caso. La cura del cliente dipende da tutti i componenti dell’azienda iniziando dall’accoglienza personale, proseguendo con il contatto telefonico e passando attraverso una corretta gestione dei reclami. Offrire un servizio eccellente al giorno d’oggi è assolutamente necessario per distinguersi dagli altri.

• Come misurare le aspettative del cliente
• Le regole di un servizio eccellente
• Fare una buona impressione nei primi minuti
• Cosa dire e cosa non dire al cliente
• I fattori su cui il cliente ci misura
• In che modo accogliere un cliente
• Dal benvenuto, all’arrivederci
• Filtrare le richieste dei clienti
• Organizzare un buon servizio telefonico
• Gestire più clienti contemporaneamente
• Il cliente al telefono
• Trasformare i reclami in opportunità
• Come comportarsi nelle situazioni critiche
• Role playing
 

Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC, videoproiettore, telecamera, televisore e lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 340 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Comunicazione Interna

Saper comunicare in maniera chiara ed efficace è alla base del processo di miglioramento del clima aziendale e degli aspetti relazionali tra il personale interno. Una buona comunicazione permette di aumentare la percentuale di efficienza di trasmissione degli obiettivi ai nostri collaboratori e la corretta ricezione dei messaggi mirati al raggiungimento dei traguardi aziendali.

• Vantaggi di una buona comunicazione
• Quali mezzi utilizzare nel processo comunicativo
• Variabili comunicative
• Come pianificare la comunicazione
• Analisi del clima aziendale
• Ruolo della comunicazione
• Misurazione dell’efficacia comunicativa
• Capire il valore comunicativo
• Tattiche di comunicazione
• Valutazione dei risultati Influenza dei messaggi
• Scelta degli strumenti di comunicazione
• Gestione del tempo
• Role playing – simulazioni visive
Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC e videoproiettore – Telecamera e televisore – Lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 313 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Comunicazione

Le persone quotidianamente hanno necessità di comunicare tra loro, ma non sempre sanno farlo bene. La capacità di sapersi esprimere efficacemente permette di gestire i rapporti con il prossimo in maniera ottimale facendoci sentire ricercati, stimati e rispettati. Una buona comunicazione è perciò indispensabile per avere successo nell’ambito lavorativo, sociale e famigliare. Per diventare un buon comunicatore è necessario quindi che i nostri messaggi siano accettati come credibili ed adeguati da coloro che li ricevono.

• Il processo comunicativo
• Gli elementi di comunicazione
• Il linguaggio non verbale
• Utilizzo della voce
• Terminologia efficace
• Gli ostacoli comunicativi
• Ascoltare e farsi ascoltare
• Suscitare interesse
• Comunicare positivo
• Evitare le discussioni
• Fare una buona impressione
• Capire chi ci sta di fronte
• La comunicazione scritta
• Comunicare al telefono
• Role Playing

 

Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00  14.00-17.00
Strumentazione: PC e videoproiettore – Lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 314 volte

studiotadiello Luglio 11, 2016 Nessun commento

Napoleone

La grandezza di Napoleone è stata caratterizzata dalle sue eccezionali qualità di manager, di organizzatore e di leader. Dal suo insegnamento è possibile ancora oggi trarre preziose indicazioni per sviluppare le proprie capacità e raggiungere con successo i propri obiettivi, ma soprattutto conquistare il mercato evitando di commettere gli errori che lo hanno condotto alla rovina.

 

  • L’importanza del leader
  • Le competenze di un Leader
  • Sviluppo delle capacità di leadership
  • Avere una vision
  • Le strategie per guidare i propri uomini
  • Definire gli obiettivi
  • Utilizzare le qualità vincenti
  • Riconoscere i campanelli di allarme
  • Come impartire gli ordini
  • Analogie tra ieri ed oggi
  • Role playing – simulazioni di leadership

 

Durata del programma: 1 giornata
Orario: 09.00-13.00 14.00-17.00
Strumentazione: PC e videoproiettore / Telecamera e televisore / Lavagna a fogli mobili

Articolo visualizzato 291 volte